Il gruppo di Brugnone questa settimana parte alla volta di Paderno con Mandotti al posto dell’indisponibile Sisti.
L’inizio del primo set è piuttosto equilibrato, i due punti di vantaggio che ci portiamo avanti per gran parte del parziale sono dovuti ad un paio di ace delle nostre ragazze mentre un pò di imprecisione a muro e molti errori al servizio tengono a galla le padrone di casa.
Un paio di errori in attacco delle padernine ed un altro ace delle milanesi allungano le distanze, grazie anche ad una ritrovata fase di muro e ricostruzione.
Le ragazze di Chimenti continuano con gli errori e raccolgono le poche briciole lasciate da Migliorin e compagne che strappano il primo set con il punteggio di 25-16.

Il secondo set è nuovamente caratterizzato dalle troppe battute sbagliate di Pro Patria che permettono a Paderno di provarci fin dall’inizio grazie ad una migliore propensione nella fase di difesa.
A questo punto sale in cattedra Bilamour che si prende in spalla la squadra ed inizia a martellare da posto 4 e da 6 le avversarie che poche volte riescono a contenerla.
Il set si conclude con la facile vittoria a 12 punti della squadra di Brugnone.

L’ultimo tempo inizia male: le padrone di casa si portano subito sul 4-0 costringendo al primo time out della serata il coach milanese.
Un’ottima serie in battuta di Zola aiutata dal muro di Giacomini ci portano sull’8-5 per noi.
Da quel punto la stessa Giacomini risulta incontenibile e da sfoggio dei suoi colpi migliori portandoci ad una facile vittoria per 25-16.
Nel finale di set spazio anche a Merati e alla giovane Santoro che esordisce così in B2.

Grazie alla contemporanea sconfitta di Villa Cortese le lunghezze dalla seconda in classifica sono ora 4 in attesa della sfida testa-coda si settimana prossima contro Gallarate che porterà alla pausa natalizia (speriamo) con una classifica di tutto rispetto.

 

 

#SiamoLaPro #WePlayTheFuture

Tags

Share Now

About Author

Related Post