Dopo una lunga settimana di passione caratterizzata dagli infortuni di Trabucchi e Venturini si torna in campo per la seconda di campionato in quel di Delebio in provincia di Sondrio.

Coach Brugnone deve sostituire due sesti della sua formazione tipo e lancia nella mischia Merati in palleggio in diagonale con Giacomini, Migliorin e Bilamour di banda, Zola e Badaracco al centro e Sisti libero.

La partita si mette subito bene per le ospiti che sfruttano con ottimi attacchi in lungolinea di Bilamour e Giacomini (ben trovate da Merati) il muro non puntuale delle avversarie; un paio di muri di Zola e molta fatica in ricezione nelle fila delle padrone di casa fanno il resto e le nostre si trovano presto, al secondo timeout chiamato dal coach di Sondrio, sull’11-2.

Alla ripresa del gioco uno straripante turno in battuta di Bilamour (5 i suoi ace solo in questo giro) farcito dai molti errori in attacco delle padrone di casa portano il primo set in cascina delle milanesi per 25-5 senza aver completato nemmeno una rotazione intera.

La seconda frazione (stesse giocatrici in campo) parte più equilibrata grazie anche ad alcuni errori non forzati di Pro Patria; la parità si spezza grazie ad un nuovo turno in battuta di Bilamour che affossa nuovamente la ricezione avversaria portando un nuovo break farcito dal quarto muro di Zola.
Le padrone di casa si confermano poco efficaci in attacco, va a referto anche Badaracco con due attacchi consecutivi a terra che ci portano sul 16-7.
Alla gara di chi tira più forte in battuta vuole partecipare anche Giacomini che sfodera un turno in battuta che le avversarie arginano come possono.
Da sottolineare in questo set il carattere di Merati che esplora più di una volta la via della conclusione di seconda intenzione e la solita maestria di Migliorin.
Il set si chiude con un perentorio 25-7.

Il terzo parziale vede Migliore (subentrata nell’intervallo a Bilamour) fermare subito con un bel muro l’opposto avversario.
Migliorin sembra voler ripassare tutto il repertorio: lungolinea, diagonale, pallonetto per far capire che anche il terzo set avrà vita breve prima di lasciare il posto a Bontà.
Cala un po’ l’intensità soprattutto in ricezione e la compagine di casa prova a riportarsi sotto (8-15).
Le nostre ragazze non sono avversarie al momento alla portata per le valtellinesi che si arrendono per 25-13.

Ottima partita per le ragazze di Brugnone che ha usato il match per far rodare un po’ la squadra che ha potuto fare poco gioco negli ultimi giorni causa infortuni e che ha avuto ottimi riscontri dalle ragazze chiamate in causa.
Ora testa e cuore alla prossima sfida di sabato prossimo per mantenere salda la vetta della classifica.

 

 

#SiamoLaPro #WePlayTheFuture

Tags

Share Now

About Author

Related Post