VOLLEY GARLASCO – BRACCO PRO PATRIA VOLLEY MILANO
3-1 (25-17/25-13/23-25/25-16)

VOLLEY GARLASCO: Ghia, Ferrari (L1), Colombo (L2), Sala, Kovacova, Favaretto, Cagnoni (K), Citterio, Conforto, Gulli, Armondi, Magani. All. Angelescu

BRACCO PRO PATRIA VOLLEY MILANO: Giacomin, Pagnin (K), Sisti (L1), Zola, Betti, Passuello, Massa, Scandella,  Migliorin , Amadasi, All. Brugnone

ARBITRI: Filaj e Ciracì

Starting six Garlasco: Gulli – Kovacova, Favaretto – Armondi, Citterio – Cagnoni, Ferrari (L)

Starting six Pro Patria Milano: Passuello – Scandella, Zola – Massa, Migliorin – Giacomini, Sisti (L)

Nel big match tra le prime due della classifica del girone b1 Garlasco consolida il primato mentre alla Bracco Pro Patria Milano non riesce l’impresa del sorpasso in classifica. Le pavesi passano quindi come prime del girone nei play off ed affronteranno Volley Marudo (quarto del girone b2) mentre le meneghine incontreranno la terza classificata dello stesso girone ovvero Agrate Volley.

Ci si aspettava di rivivere una partita intensa e combattuta come all’andata invece abbiamo assistito ad un incontro per lunghi tratti a senso unico con Garlasco motivato e concreto e Pro Patria che non è riuscita a dare continuità alle due ultime ottime prestazioni viste con UYBA Busto Arsizio ed Gonzaga Milano.

Parte a razzo Pro Patria Milano con Giacomini in gran forma (4-1) ma non si deve attendere molto per vedere la risposta delle pavesi a muro. Si va avanti punto a punto fino al 10-10 poi Cagnoni e compagne allungano 15-11. Entra Amadasi e colpisce a muro poi Migliorin e due attacchi out delle pavesi rimettono in partita Pro Patria (15-15). Le ragazze di Brugnone a questo punto si fermano mentre Garlasco diventa indomabile in attacco e si porta avanti 1-0.

Secondo set da dimenticare per le milanesi. Dall’inizio alla fine della frazione alla squadra di Angelescu riesce tutto mentre a quella di Brugnone non riesce quasi nulla.

Dopo due set a ritmo fremente Garlasco cala l’intensità nel terzo set e va anche dato merito a Pro Patria di aver ripreso fiducia nei propri mezzi. È sempre Garlasco a comandare il set ma rispetto ai due precedenti ha un avversario pronto a rispondere a tono, raggiungere il 19 pari e addirittura sorpassare ed andare ad accorciare le distanze nel conto dei set.

Nel quarto set però la partita non spicca il volo e quanto accaduto nelle prime due frazioni si ripete inesorabilmente; scontro diretto non fortunato ma subito da archiviare: da oggi si pensa e si affronta la stupenda esperienza dei play off!

In bocca al lupo!

Claudio Cornalba

#SiamoLaPro #WePlayTheFuture