Quando ti trovi davanti ad un’atleta del 2005 che approda in una categoria nazionale, con già diversi allori conquistati nelle categorie giovanili, non puoi che fare un doppio complimento all’atleta, per il suo percorso, ma anche alla società per avere avuto intuito, fiducia ed abilità tecnica nella sua crescita sportiva.

Chi meglio di Rebecca ci può far conoscere la “Passu”?

Cosa pensa e prova una ragazza così giovane ad essere chiamata ad affrontare una categoria nazionale di un certo rilievo?

“Inizialmente ero emozionata e contenta. Mi è sembrata una grandissima opportunità alla mia età. Poi mi è venuta paura di non essere all’altezza e di non essere pronta. Ero consapevole che da quel momento le responsabilità e il gioco sarebbero cambiate”.

Ti saresti mai immaginata di raggiungere così presto questo obiettivo?

“Sicuramente no. Il desiderio ovviamente era forte ma me l’aspettavo in un futuro un po’ più lontano. Sarà l’inizio di un lungo percorso in cui imparerò e migliorerò molto”.

Hai trovato in squadra compagne molto più grandi te, ma anche con un notevole bagaglio tecnico e comportamentale. Tra queste, nel tuo ruolo, Barbara Pagnin dalla quale dovrai imparare molto.

“Sicuramente la loro presenza mi farà e mi sta già facendo crescere non solo a livello sportivo. Sono un punto di riferimento sia nel gioco che fuori”.

Dove arriverà la Pro Patria?

“Che domanda! Vinciamo il campionato! Scherzi a parte, visto che sognare non costa niente, mi piacerebbe che tutte le squadre arrivassero a risultati importanti”.

Si prospetta una stagione molto intensa poiché sarai la mente anche in serie C e nel giovanile.

“Certo. Per le categorie inferiori sento una maggiore responsabilità verso la mia squadra. Mi impegnerò a fare del mio meglio e portare anche lì ciò che imparo”.

Non solo tu sei chiamata ad imparare, ma anche chi ti sta dietro deve vedere in te un’icona da emulare e prodiga di consigli.

“Bisogna impegnarsi sempre al massimo in qualunque momento e soprattutto bisogna cogliere le occasioni che ci vengono date al meglio e con il massimo impegno. E sognare in grande”.

Sembra proprio che Rebecca Passuello sia pronta per un grande futuro!

Claudio Cornalba

#SiamoLaPro #WePlayTheFuture

Tags

Share Now

About Author

Related Post