AGRATE VOLLEY – BRACCO PRO PATRIA VOLLEY MILANO 3-2

Parziali: 21-25, 26-24, 27-25, 18-25, 15-6

AGRATE VOLLEY: Masneri, Di Luccio, Cecconello, Beretta, Comi (K), Facconi, Monguzzi, Caglio, Persetti, Isella (L), Camocardi, Lucarelli, Grieco. All. Crippa

BRACCO PRO PATRIA VOLLEY MILANO: Kalinic, Giacomin, Pagnin (K), Sisti (L1), Zola, Bassani, Migliore, Betti, Passuello, Massa, Scandella, Migliorin, Amadasi, Mandotti (L2) All. Brugnone

ARBITRI: Zollino e Veronese

Starting six Agrate Volley: Cecconello, Beretta, Comi, Caglio, Persetti, Grieco, Isella (L)

Starting six Pro Patria Milano: Pagnin, Scandella, Amadasi, Massa, Migliorin, Giacomini, Sisti (L)

L’andata del primo turno dei play off registra subito uno scoppiettante ed appassionante confronto tra Agrate e Pro Patria. Match molto intenso e combattuto, le due squadre non si sono risparmiate soprattutto in difesa e l’epilogo non poteva essere che il tie-break che ha premiato la squadra di casa.

Sarà poco il tempo per riposare e sabato sera Pagnin e compagne saranno già chiamate al riscatto e al ribaltamento del risultato che permetterebbe di proseguire il cammino nei play off.

Parte senza timore reverenziale la squadra di Crippa mentre quella di Brugnone dopo una consueta fase di studio parte al contrattacco. Migliorin, Scandella e Giacomini, oltre che nella loro veste di attaccanti, fanno sentire il loro peso anche al servizio che sarà l’arma in più che permetterà alla Pro Patria la conquista del set.

Dopo il rientro in campo la partita cambia completamente volto. C’è più equilibrio, le squadre non si risparmiano, combattono punto a punto. Sia il secondo che terzo set hanno un andamento molto simile, così come il risultato che premierà in entrambi i casi Agrate ai vantaggi.

Nel secondo set padrone di casa avanti e Pro Patria che rincorre raggiungendo il pari sul 18. Il finale di frazione è naturalmente avvincente con Comi e compagne che riescono a rimettere in parità il match. Come detto il terzo sembra lo specchio del precedente. Pro Patria avanti per metà set poi le brianzole passano avanti ma vengono a loro volta raggiunte sul 22-22. Un intenso testa a testa si concluderà ancora a vantaggio delle padrone di casa che chiudono il set sul 27-25.

Nel quarto set Agrate soffre in ricezione anche per merito di un buon servizio della Pro Patria con Migliorin e Giacomini e anche più presente a muro con Zola. Dal 13 pari il sestetto ospite cambia marcia, Giacomi sale in cattedra trascinando le compagne alla conquista del meritato pareggio e rimandando il verdetto finale al tie-break che però premierà la squadra di casa.

Claudio Cornalba

#SiamoLaPro #WePlayTheFuture