FO.CO.L. LEGNANO – BRACCO PRO PATRIA VOLLEY MILANO 3-1 (22-25/25-19/25-22/25-20)

FO.CO.L. LEGNANO: Lenna (L2), Battilana, Carcano, Pozzi, Simonetta, Ottaviani, Brogliato (L1), Marini, Cavaleri (K), Fantin, Mazzaro, Roncato, Grimoldi. All. Uva

BRACCO PRO PATRIA VOLLEY MILANO: Kalinic, Giacomin, Pagnin (K), Sisti (L1), Zola, Bassani, Migliore, Betti, Passuello, Massa, Scandella, Migliorin, Amadasi, Mandotti (L2). All. Brugnone

ARBITRI: Turconi e Mezzadri

Starting six Fo.co.l. Legnano: Roncato, Simonetta, Carcano, Fantin, Ottaviani, Mazzaro, Brogliato(L)

Starting six Pro Patria Milano: Pagnin, Scandella, Amadasi, Massa, Migliorin, Giacomini, Sisti (L)

Alla Pro Patria non riesce l’impresa di ribaltare il risultato negativo di giovedì mentre Legnano vince anche gara 2 ed approda alla finale per il passaggio in B1.

Per come si era messa la partita sembrava che la squadra di Brugnone fosse determinata a giocarsi fino all’ultimo la possibilità di passare il turno e lo dimostra un ottimo primo set da parte di Pagnin e compagne. Legnano comanda fino al 9-6 poi Amadasi e Migliorin ricuciono sul 10-10 e Giacomini ed un ace di Kalinic ribaltano il punteggio (14-12) . La Fo.Co.L. riaggancia la Pro sul 15-15 che subito dopo riallunga con un break di 5-0. Gli fa eco la squadra di casa con un 4-0 perentorio ma che non basta per impedire alle ospiti di aggiudicarsi il primo set.

Ci si aspetta una Bracco ancora più motivata ed invece è Legnano ha dettare legge nella frazione successiva. Pronti via ed è 5-0 per le ragazze di Uma. La Pro non si sblocca mentre dall’altra parte della rete esce un’incontenibile Simonetta che con sette punti all’attivo nel set trascina la sua squadra sul 12-6, poi sul 20-13.
Ci pensa infine Mazzaro a chiudere il set e pareggiare il conto.

La Bracco non può più sbagliare mentre a Legnano basta vincere ancora un set per aggiudicarsi la finale. Le meneghine iniziano bene (5-2) poi Simonetta ritorna a fare la voce grossa e Legnano sorpassa ed allunga (6-10). La Pro Patria non reagisce mentre Legnano tiene a distanza le avversarie fino alla conquista del set che significa il raggiungimento della finale. Quarto set che non ha più nulla da dire con entrambi i coach che danno spazio alle componenti della panchina.

Claudio Cornalba

#SiamoLaPro #WePlayTheFuture

Tags

Share Now

About Author

Related Post